Fare beneficenza

Beneficienza o beneficenza, importante è farla non come si scrive.

È proprio vero, non importa (non troppo), che si scriva beneficienza o beneficenza, l’importante è farla.

Fare beneficenza aiuta realmente le persone, noi di MEDeA lo sappiamo bene, da anni, oltre a ricerca e lotta al tumore, ci occupiamo di fornire supporto ai malati oncologici e ai loro familiari, e da anni grazie alle donazioni, all’impegno dei volontari e di tutto lo staff doniamo felicità a chi soffre.

La beneficienza inoltre fa bene anche a chi decide di donare piccoli gesti per sostenere progetti e iniziative, studi scientifici infatti hanno dimostrato quanto il donarsi possa far sentire meglio una persona e aumentare il benessere psicologico. Le opportunità per far del bene non mancano di sicuro e noi di MEDeA, ogni volta che arriva una donazione, ogni volta che qualcuno dona il suo tempo, ogni volta che qualcuno sposa un nostro progetto, ci sentiamo al settimo cielo, spesso ci emozioniamo perché ci sentiamo meno soli nella lotta contro il cancro.

Perché è importante fare beneficenza?

Pochi spiccioli, mezz’ora del nostro tempo sembrano poca cosa ma hanno un impatto incredibile su chi aiuta e su chi soffre, chi aiuta si sente più forte, la sua energia mentale e fisica raddoppia, triplica perchè si sente supportato, spronato, stimolato a fare meglio, chi soffre riceve tutta l’energia che il nostro piccolo immenso gesto racchiude. Una goccia in più cambia il peso del mare, ogni piccola azione porta un’energia immensa che arriva e scalda il cuore, dona speranza e regala un pizzico di felicità.

Come effettuare una donazione in sicurezza?

Spesso capita di parlare con le persone e accorgersi che molti non donano non perché siano poco sensibili, ma spesso per paura delle truffe. È sicuramente molto importante assicurarsi che l’ente o l’associazione siano affidabili in modo da donare a chi fa buon uso di un gesto così importante. Noi di MEDeA abbiamo fatto della trasparenza un valore ad esempio pubblicando sul nostro sito, in un’area facilmente raggiungibile, i bilanci relativi alla nostra attività. Quello che ci contraddistingue sono i volontari, sono le persone che formano MEDeA, pazienti, ex malati, famigliari, medici, psicologi, professionisti che a vario titolo contribuiscono alla vita dell’associazione e nei progetti di beneficenza.Il consiglio è comunque quello di informarsi sempre e comunque sulla bontà di un’associazione in modo da trasformare un piccolo grande gesto di donazione in un traguardo di felicità per chi soffre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scroll to top